Sibilla Aleramo. “Un viaggio chiamato amore. Lettere 1916-1918”

Parlare di Un viaggio chiamato amore non è facile. E non lo è perché l’intensità e il dolore che attraversano la corrispondenza epistolare tra il poeta Dino Campana e la scrittrice Sibilla Aleramo nel periodo sopra citato, non sono soltanto loro, ma anche nostri. La raccolta include lettere, cartoline, poesie, telegrammi che i due amanti di scambiano in balia del loro passionale sentimento. Sentimento che per Campana sarà sinonimo di profondo dolore, se unito alla sua malattia che lo condurrà molto spesso all’internamento, mentre per Sibilla rappresenterà un modo per vivere, soffrire, gioire e affrontare le difficoltà della vita, sempre in nome di quell’amore che la legherà per sempre al poeta. Campana e la Aleramo riescono a trascinarci dentro il loro vortice amoroso annientandosi, per poi avere il coraggio di perdersi pur amandosi. Un viaggio chiamato amore va letto perché, oltre a essere una testimonianza letteraria importante, è anche in affresco storico del quale non si può fare a meno. Reso immenso dalle parole di due grandi letterati, seppur sottovalutati, che proprio nella loro grandezza riescono a entrare nel cuore di ognuno di noi. Sconvolgendolo.
Giorgia Amantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...