Claudio Baglioni e Gianni Morandi: due Capitani coraggiosi

Potremmo dire che per le nuove generazioni sono un po’ fuori moda, potremmo dire che per le nuove generazioni il loro stile musicale sia un po’ superato, potremmo dire che per le nuove generazioni sono poco interattivi (ma sarà poi vero che le nuove generazioni pensano proprio questo di loro?), ma c’è una cosa che le nuove generazioni non possono dire di questi due: che sono Artisti, con la A maiuscola, appunto. Lo spettacolo musicale che Claudio Baglioni e Gianni Morandi, due giovanotti rispettivamente di 64 e 70 anni, hanno portato in scena il 6 e 7 Ottobre 2015 al Foro Italico di Roma con diretta esclusiva su Rai Uno, non ha niente da invidiare alle nuove leve. Anzi, ha molto da insegnare a questi nuovi miti generazionali sfornati dai presunti  talent, diventati medesimi senza aver conosciuto la gavetta – quella vera – che Artisti come i due precedenti hanno invece conosciuto (molto) e coltivato (moltissimo) fino ad arrivare al meritato successo. Niente di nuovo, quindi, anzi molto di vecchio per fortuna. Due ore e mezzo di intrattenimento a serata senza punti morti, senza momenti di stanca, senza coreografie o balletti invadenti per colmare il vuoto artistico a cui a volte si assiste nei concerti dei divi musicali di oggi, zeppi di cover e ospitate di “lusso”. Semplicemente, invece, repertorio. Vasto, sconfinato, sempre attualissimo e soprattutto originale. Perché è vero che i due Capitani coraggiosi, come si sono definiti a ragione i due Artisti, cantano l’uno le canzoni dell’altro e ognuno le proprie, ma lo fanno non stravolgendone gli arrangiamenti che potranno avere, magari, in riff di chitarra in più, ma rimangono sempre fedeli alla melodia originale. Con un quasi sold out a serata, abbracciando tre generazioni, Baglioni e Morandi conquistano con la semplicità della loro arte, senza invenzioni scenografiche internazionali, esplosioni di luce e video disturbanti, concentrando l’attenzione degli spettatori in sala e a casa solo ed esclusivamente sulle canzoni. Pezzi, tra i tanti, come Strada facendo, Avrai, Tu come stai, Mille giorni di te e di me, E tu, Poster, Sabato pomeriggio (sponda Baglioni) e C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones, Bella Signora, Occhi di ragazza, Scende la Pioggia, In ginocchio da te, Chimera, Grazie perché (sponda Morandi) non hanno bisogno di aiuti particolari nella loro riuscita. Bastano i testi, la voce e l’interpretazione dei due per coinvolgere emotivamente il pubblico. Unica nota stonata, gli ospiti. Nella prima serata, Geppi Cucciari e Neri Marcorè non sfigurano nei duetti sia artistici che musicali improvvisati con i due campioni, mentre del tutto fuori luogo e zeppo di luoghi comuni è l’intervento successivo di J-AX e di Fedez (sentire soprattutto quest’ultimo inneggiare nella fiera delle banalità  a Falcone e Borsellino come esempi di coraggio fa accapponare la pelle!), irritanti e per fortuna brevissimi. Nella seconda serata, invece, spazio al qualunquismo purtroppo, con gli interventi di una Luciana Littizetto ormai un po’ monotona nei temi e nei tempi comici e di un Fabio Fazio che lascia sempre indifferenti. Per non parlare del duetto ElisaEmma Marrone che però, grazie a Dio, si limitano a fare solo quello che sanno fare meglio, cioè cantare. E a fronte di tutto ciò ci chiediamo se questi interventi fossero davvero necessari, visto che né in sala né a casa lo spettacolo dava segni di noia e di stanca. Insomma, Baglioni e Morandi mettendo in piedi questa collaborazione artistica che li ha portati, oltre che al Foro Italico, in giro per l’Italia per tutta l’Estate 2015 fanno centro, dimostrando non solo una sempreverde voglia di divertirsi lavorando, ma una maturità artistica che solo i grandi possiedono, unendo due stili, due repertori e due modi di vita complementari, lasciandoci un amarcord nel cuore e diventando così Capitani coraggiosi per davvero.
Giorgia Amantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...