In mostra – Vitalità ed energia per un’arte in allegria

Domenica 29 marzo ore 18:00. Entriamo nella rustica cornice dell’osteria “Da Noantri” in via Santa Maria a Nettuno e ci troviamo d’improvviso catapultati in una dimensione altra, fatta di volti e paesaggi che, pur essendo immortalati dall’acquerello, sembrano vivi e comunicativi.
20150329_183259Acquerelli, oli e… caffè. Questo il titolo della mostra di pittura a cura di Silvana Maltese che dal 29 marzo scorso espone i dipinti di Leonardo Leonardi e Piero Pasquetti. E l’emozione dell’inaugurazione è avvolgente, colma di espressività e ilarità. Passeggiamo nel locale ammirando quei ritratti del Pasquetti che nella loro immobilità sembra vogliano uscire dalla tela per parlarci, nel gioco di colori che riflette una luce talvolta irreale e proprio per tale ragione più vicina alla vita, all’intimità di quei volti che essa stessa accende. Primo tra tutti l’autoritratto: espressione di un’anima misteriosa e spesso latente che dalla tela tira fuori la sua più segreta interiorità. Continuiamo a girare in tondo nel bar trattoria “Da Noantri” e restiamo incantati dai magnifici paesaggi marchigiani del Leonardi: ci lasciamo trasportare dalla loro magia in una corsa sfrenata tra quelle colline verdi e oro di maggio che ci chiamano alla vita a contatto con la natura, in un ritorno alla purezza della campagna dietro quel carro trainato dal bue. E la nostra fantasia non può fare a meno di una passeggiata in bicicletta sul quel ponte con il vento che fa volare i capelli indietro. Questa non è solo una mostra d’arte, è un’espressione di vita e energia!
E quando giungiamo al momento della presentazione, l’ilarità e la spensieratezza del professor Antonio Silvestri, miste alla sua profonda cultura, ci spiegano con chiarezza dove siamo finiti: credevamo di prender parte a un vernissage, e invece ci ritroviamo in un circolo di artisti, un tuffo nel passato, l’epoca in cui la cultura la si faceva veramente tra amici. Anche se solo per un pomeriggio torniamo a quei meravigliosi anni Settanta, quando pittori, poeti e musicisti si incontravano in una soffitta e creavano movimenti culturali e case editrici. In un momento ci passa anche la nostalgia e la rabbia: sfogliamo il libro storico di Leonardo Leonardi, la sua rassegna stampa e le foto delle sue creazioni. E smettiamo di soffrire per quella perla di Arte 70 che al borgo antico non troviamo più: Leonardo c’è sempre, in qualsiasi luogo e in ogni momento possiamo sempre vederlo e appagarci della sua arte. Anche se qualcuno ha cercato di soffocarlo, Acquerelli, oli e… caffè è l’ennesima dimostrazione che quel qualcuno ha fallito nel suo intento.
Non la perdete! Fino al 9 aprile presso il bar trattoria “Da Noantri”.
Marianna Bellobono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...